Cessione del quinto tasso usura: le regole

Nei prestiti contro cessione del quinto il tasso usura come viene calcolato? È molto importante porsi questa domanda e conoscere la risposta corretta, soprattutto se si sta valutando di stipulare questo tipo di contratto finanziario. Data la situazione attuale di crisi e soprattutto di mancanza di liquidità (che colpisce molti cittadini) il ricorso al finanziamento si sta facendo sempre più importante.

Ma dato che banche e società finanziarie vogliono garantirsi una reale possibilità di vedere restituito il proprio credito, è ovvio che scelgano di concedere prestiti solo a soggetti che ritengono solvibili: e il prestito contro cessione di un quinto dello stipendio è un tipo di prestito che garantisce una buona solvibilità. Per questo motivo e per la diffusione che questo strumento finanziario sta conoscendo negli ultimi tempi è molto importante come nel caso di prestiti contro la cessione del quinto il tasso usura debba essere calcolato.

In caso di prestito contro cessione del quinto il tasso usura viene ovviamente calcolato secondo i parametri predisposti per gli altri tipi di contratto di finanziamento comunemente utilizzati (come quello di leasing, il prestito personale oppure il mutuo): la procedura normativa prevede la determinazione di un tasso oltre cui gli interessi da pagare sono ritenuti usurari, determinato ogni tre mesi tramite apposite tabelle emanate dalla Banca d’Italia, che tengono conto di diversi indici economici del periodo precedente. Queste tabelle indicano il cosiddetto “tasso di soglia” oltre al quale gli interessi chiesti qualificano il reato di usura( Cessione del quinto tassi oltre l'usura ).

Ma il problema che si pone nel caso di prestito contro cessione del quinto il tasso usura non tiene conto di un aspetto molto importante di questo tipo di contratto: infatti al momento della stipula del prestito il debitore è obbligato a stipulare (ovviamente a sue spese) una polizza assicurativa contro il rischio di morte o perdita del lavoro, polizza con cui il creditore si tutela dal rischio di non avere più la possibilità di esigere il proprio credito. Ma questo costo (che spesso è molto elevato) non viene conteggiato ai fini del calcolo dell’interesse di usura.

Per questa problematica legata a prestiti contro la cessione del quinto e tasso usura meglio sempre affidarsi prima della stipula al consiglio di un professionista esperto.

Contattaci

Per poter valutare con maggiori dettagli la tua situazione ed aiutarti, puoi compilare i seguenti campi e inviare la richiesta di informazioni.