Tasso usuraio prestito: le regole

Il Tasso usuraio su prestito è il rischio maggiore in cui si rischia di incorrere quando si richiede un finanziamento a titolo personale: è vero che si tratta di un rischio presente in ogni tipo di contratto di finanziamento (come sono quelli di leasing, di mutuo oppure di crediti alle imprese) ma spesso il prestito personale, per la sua particolare natura, risulta il più esposto al rischio di dover pagare degli interessi molto più alti di quelli che la legge prevede.

Questo perché il prestito personale ( o semplicemente prestito) prevede la concessione di una somma di denaro non finalizzata (che non ha perciò una particolare e precisa destinazione, come accade invece per esempio nel mutuo immobiliare, dove il prestito è concesso per l’acquisto di un immobile, che diventa garanzia del prestito stesso). Per questo motivo e per il grado insito di rischio che questo tipo di finanziamento possiede diventa normale che banche e società finanziarie richiedano per questo prestito un tasso di interesse più alto di altri: e il Tasso usuraio su prestito si trasforma spesso in un rischio concreto.

Ma come è possibile sapere se si corre il rischio di subire un Tasso usuraio su prestito? Si tratta di una situazione delicata e importante, per questo regolata in modo preciso dalla legge: infatti, se viene a configurarsi un tasso che è ritenuto usurario (cioè quel tasso di interesse tanto alto da impedire al debitore di onorare il proprio debito, lasciandolo perciò esposto a una rivalsa del creditore sui propri beni) le conseguenza a carico del creditore possono rivelarsi anche molto importanti e pesanti.

Per capire se il Tasso da usura sui prestiti viene applicato al proprio debito (oppure al contratto di prestito che si intende stipulare) bisogna tenere conto del cosiddetto “Tasso di soglia”. Questo valore (che rappresenta il massimo valore possibile per gli interessi richiesti) viene determinato in misura diversa a seconda del diverso contratto di finanziamento: esistono tassi di soglia diversi per leasing, mutui, prestiti personali e così via. E viene determinato secondo le tabelle che la Banca d’Italia (svolgendo la funzione di ente preposto al controllo del credito) emana ogni trimestre, tenendo conto di diversi indici economici del periodo precedente.

Vista la complessità del calcolo del Tasso usuraio su prestito (che non tiene solo conto degli interessi ma di altri fattori) meglio sempre affidarsi all’opera di un professionista esperto del settore, per non commettere errori.

Contattaci

Per poter valutare con maggiori dettagli la tua situazione ed aiutarti, puoi compilare i seguenti campi e inviare la richiesta di informazioni.